Pir: Prometeia, domanda potenziale tra 34 e 88 mld

24

In base alla penetrazione di prodotti simili in altri

Paesi nei primi tre anni di vita la domanda potenziale per i Pir si

situerebbe in un intervallo che va da un minimo di 34 mld ed un massimo di

88 mld.

E’ quanto emerge da una ricerca condotta da Prometeia per l’ottava

edizione di Focus Pmi, l’osservatorio annuale per le Pmi ideato dallo

studio Ls Lexjus Sinacta.

La domanda quindi potrebbe essere ancora molto elevata (fino a sette

volte la raccolta in Pir fatta nel primo anno di vita del prodotto) e che

per essere soddisfatta richiederebbe che circa 1 su 2 delle imprese target

siano disponibili a finanziarsi sul mercato tramite i Pir.

Secondo gli esperti di Prometeia si rende anche necessaria una

riflessione sui veicoli di investimento, in particolar modo per gli

investitori retail: in questo ambito si situa la possibilità offerta dalla

regolamentazione europea di costruire appositi fondi di investimento a

lungo termine (detti ‘Eltif’) che potrebbero costituire i presupposti per

facilitare ulteriormente l’incontro tra domanda e offerta di capitali per

la crescita delle imprese, in particolare delle Pmi innovative.

Proprio grazie ai Pir le Pmi di piazza Affari sono state protagoniste di

fortissimi rialzi negli scorsi mesi su tutti i segmenti di mercato (Aim e

Star compresi).

fus

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


Pir: Prometeia, domanda potenziale tra 34 e 88 mld è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.



  • CONDIVIDI