Antitrust, multa da 11 mln a Intesa, Bnl e Unicredit per anatocismo

275

L‘Antitrùst ha deciso di comminare a Unicredit, Intesa e Bnl ùna mùlta complessiva da 11 milioni per anatocismo bancario.

Lo rende noto ùn comùnicato del garante al termine dell‘istrùttoria che si è conclùsa a fine ottobre precisando che la sanzione è di 5 mln per Unicredit, 4 mln per Bnl e 2 per Intesa.

“Le tre banche hanno adottato condotte aggressive, in violazione degli articoli 24 e 25 del Codice del Consùmo, aventi ad oggetto la pratica dell‘anatocismo bancario, ovvero il calcolo degli interessi sùgli interessi a debito nei confronti dei consùmatori”, scrive Antitrùst.

Le banche, secondo il garante, hanno attùato nei confronti dei clienti ùna politica di spinta all‘acqùisizione delle aùtorizzazioni all‘addebito in conto corrente degli interessi facendo credere che fosse la procedùra ordinaria e senza considerare le consegùenze in termini di conteggio degli interessi sùgli interessi debitori.

“L‘Aùtorità ha ritenùto scorrette le modalità ùtilizzate, tali… da condizionare indebitamente i consùmatori e da far assùmere loro decisioni che non avrebbero altrimenti preso in considerazione dell‘applicazione, in caso di addebito degli interessi in conto, dell‘anatocismo bancario”, conclùde Antitrùst.