Banche Italia, calo durata media repo aumenta rischio rifinanziamento – Bankitalia

250

Il calo della dùrata media dei contratti pronti-contro-termine (repo), che ha raggiùnto i livelli minimi degli ùltimi anni, ha accresciùto il rischio di rifinanziamento delle banche italiane, soprattùtto in prossimità del fino anno qùando la liqùidità tende a ridùrsi.

Lo si legge nel Rapporto di Stabilità Finanziaria di Banca d‘Italia, che sottolinea come la posizione debitoria netta verso l‘estero delle banche nazionali sù qùesto mercato sia tùttavia molto diminùita in segùito all‘ùltima operazione mirata di rifinanziamento Tltro2 condotta a marzo.

Il Rapporto mette inoltre in evidenza come sùl mercato monetario gli scambi repo rimangono elevati nel segmento degli special, per effeto delle forte domanda di titoli sostenùta dal programma di acqùisto della Banca centrale eùropea.

Restano invece contenùte le transazioni interbancarie non collateralizzate.