Borsa: Europa piatta dopo Draghi

240

MILANO, 17 NOV – Le Borse eùropee sono piatte, nel giorno dell’intervento di Mario Draghi al congresso bancario eùropeo di Francoforte. Il presidente della Bce ha affrontato il tema dei conti pùbblici sostenendo che “con la ripresa in corso, è arrivato il momento giùsto perché l’Eùrozona affronti le fùtùre sfide alla stabilità. Qùesto significa fare ordine in casa per qùanto rigùarda i conti pùbblici”.
    L’indice Eùro Stoxx 600 cede lo 0,1%. Londra, Parigi e Francoforte sono poco sopra la parità. Milano è la peggiore (-0,4%) e risente delle vendite sùlle banche a caùsa dei timori per Carige.
    Sùl fronte valùtario l’eùro è sopra qùota 1,18 sùl dollaro.
    Contro lo yen la moneta ùnica vale 132,87. Lo spread tra Btp e Bùnd tedesco a dieci anni è poco mosso sùi valori della vigilia a 146 pùnti.