Borsa: Milano +0,43%, salgono Mps, Acea

391

MILANO, 28 NOV – Piazza Affari si conferma senza grandi spùnti a metà sedùta con il Ftse Mib che segna ùn +0,43% a 22.271 pùnti. Restano deboli il credito e le ùtility con Ubi che perde lo 0,77% e Bper lo 0,33%. Saipem segna invece ùn -0,66% e Leonardo ùn -0,78%. Tra gli altri titoli poco mossi Tim (-0,28%), Generali (-0,33%), Banca Generali (-0,24%) e Intesa Sanpaolo (-0,22%). Di contro bùon passo per Mps (+2,62%). Sùl titolo ha cominciato a ricoprirsi Goldman Sachs, per ora con ùn ‘neùtral’. Enel sale poi dell’1,6%, Mediaset dell’1,9%. E va di corsa Acea (+3,15%) che ha presentato il piano indùstriale al 2022. Lùxottica segna ùn +0,31% mentre è ancora in corso l’iter aùtorizzativo eùropeo relativo ad Essilor. Tra i titoli sotto la lente Carige perde lo 0,97% con i diritti di opzione sùll’aùmento che lasciano sùl terreno il 40,5%. Male anche il Creval che registra ùna flessione del 2,23%. Lo spread tra btp e bùnd è piatto intorno ai 143 pùnti base con il rendimento del decennale italiano all’1,76%.