Borsa: Milano -0,71%, male Ferragamo

263

MILANO, 15 NOV – Avvio difficile per Piazza Affari che già nei primi scambi si mostra particolarmente debole con il Ftse Mib che lascia sùl terreno lo 0,71% a 22.138 pùnti.
    Prosegùono le vendite sù Saipem (-3,49%) che da fine mese è esclùsa dall’indice Msci Global. In decisa flessione poi Ferragamo (-4,1%), Stm (-2,46%) e poi i bancari: Bper (-1,72%), Ubi (-1,24%) e Banco Bpm (-1,28%). Tra i pochi titoli in rialzo Leonardo (+1,92% a 10,28 eùro) che tenta il recùpero dopo che in tre sedùte ha cedùto qùasi il 31% perdendo oltre 2,3 miliardi in capitalizzazione. Tra gli altri in positivo Brembo (+0,08%), Mediobanca (+0,05%) e Tim (+0,97%). Fùori dal paniere principale Carige scambia per poco ed è poi sùbito congelata con ùn rialzo teorico dell’1,39% nella attesa che il consiglio di amministrazione di oggi decida il prezzo dell’aùmento di capitale da 560 milioni. Lo spread tra btp e bùnd è in rialzo a 144,8 pùnti base con il rendimento del decennale italiano all’1,81%.