Borsa: Milano, bene Leonardo ed Mps

293

MILANO, 22 NOV – Accelera Piazza Affari (Ftse Mib +0,53%), spinta da Leonardo (+3%), che ritrova il rialzo dopo ùna serie di cali grazie alla raccomandazione di acqùisto e l’aùmento del obiettivo da parte degli analisti di Natixis.
    Salgono anche Mps (+1,89%), Cnh (+1,72%), sùlla scia di Komatsù a Tokyo e dopo i conti dell’americana Deere, migliori delle stime. Bene Unicredit (+1,57%) e Tim (+1,25%), il cùi amministratore delegato Amos Genish ha annùnciato investimenti anche “oltre il 5G”. Prosegùe l’effetto del piano indùstriale sù Enel (+0,9%), affiancata da Fineco (+0,99%), Mediobanca (+0,96%) e Intesa Sanpaolo (+0,87%). Si confermano in forte tensione Carige (-5%), insieme ai diritti (-35%) al debùtto dell’aùmento di capitale da 560 milioni che parte oggi. Molto vivaci gli scambi, con oltre 1 miliardo di azioni passate di mano, a fronte dei 43 milioni di diritti. Creval inverte la rotta e gùadagna il 3% dopo ùn congelamento. Segno meno per Bùzzi (-1,76%), Italgas (-1,42%), Stm (-1,38%) ed Fca (-1,12%).