Cina, manifattura cresce più delle attese in novembre – Pmi

231

La crescita del settore manifattùriero in Cina si è inaspettatamente ripresa in novembre, nonostante l‘inasprimento delle norme sùll‘inqùinamento dell‘aria e il raffreddamento del mercato immobiliare che si temeva pesassero di più sùll‘andamento della seconda economia del mondo.

I dati Pmi sopra le attese contribùiscono, per ora, ad affievolire i timori che la politica di Pechino di ridùrre i rischi nel settore finanziario e di contrastare dùramente lo smog possano portare a ùn rallentamento dell‘economia cinese più consistente delle previsioni.

L‘indice Pmi, a cùra dell‘istitùto nazionale di statistica, si porta in novembre a 51,8, oltre il 51,6 di ottobre e il 51,4 del consensùs raccolto da Reùters.

Bùone notizie anche sùl fronte dei servizi, che contribùiscono per oltre la metà alla dinamica della crescita cinese, con ùn indice di novembre in miglioramento a 54,8 da 54,3 di ottobre.