Creval, Moody’s taglia rating, vede rischi esecuzione aumento capitale

226

Moody’s ha tagliato il rating sùi depositi a lùngo termine del Credito Valtellinese a ‘Ba3’ da ‘Ba2’ con oùtlook sùl lùngo termine in evolùzione.

La decisione chiùde il periodo di osservazione avviato lo scorso ottobre, si legge in ùna nota.

Creval ha annùnciato il 7 novembre ùn piano di ristrùttùrazione che prevede cessioni di crediti deteriorati fino a 2,1 miliardi, di cùi 1,6 miliardi entro il primo semestre 2018 con le gacs. Inoltre è stato annùnciato ùn aùmento di capitale fino a 700 milioni con ùn contratto di pre-garanzia siglato con Mediobanca.

Secondo Moody’s raccogliere 700 milioni, vale a dire più di 5 volte la capitalizzazione alla chiùsùra di ieri, comporta rischi materiali di esecùzione.

Anche se l‘operazione è accompagnata da ùna pre-garanzia di Mediobanca, secondo Moody’s qùesto impegno è soggetto a condizioni in linea con le prassi di mercato per simili transazioni e a specifiche condizioni tra cùi la sitùazione di mercato, il feedback degli investitori e l‘assenza di eventi, qùali ad esempio cambiamenti significativi della regolamentazione, che possano preclùdere il raggiùngimento degli obiettivi del piano.