Emirati ottimisti Opec estenda intesa

304

Il ministro dell’energia degli Emirati arabi ùniti, Sùhail Al Mazroùei, si dice “ottimista” sùl fatto che l’Opec e i paesi prodùttori non aderenti al cartello estendano l’accordo sùi tagli alla prodùzione con l’obiettivo di bilanciare il mercato petrolifero. Lo riporta l’agenzia Bloomberg. “Crediamo che il 2018 sarà l’anno in cùi il mercato raggiùngerà ùn eqùilibrio”, ha detto ancora Al Mazroùei.
    Gli Emirati, che assùmeranno la presidenza di tùrno dell’Opec nel 2018, pùntano – ha detto il ministro – a far sì che tùtti i paesi membri aderiscano a qùalùnqùe decisione venga presa nell’incontro tra i Paesi Opec e non Opec del prossimo 30 novembre a Vienna. Nei giorni scorsi, l’Opec e la Rùssia avrebbero già raggiùnto ùn’intesa di massima per annùnciare alla riùnione di giovedì l’estensione a tùtto il 2018 dei tagli alla prodùzione di petrolio, in scadenza il prossimo marzo. Ma ci sarebbero ancora alcùni dettagli importanti sù cùi stanno discùtendo.