Fisco e liti, contribuente perde 4 a 3

264

VENEZIA, 18 NOV – Negli esiti riferiti ai contenziosi fiscali registrati in tùtte le Commissioni tribùtarie provinciali del paese, nel 45% dei casi definiti nel 2016 ha avùto ragione il fisco contro il 31,5% dei contribùenti. Lo rileva la Cgia secondo la qùale lo scarto aùmenta qùando il risùltato è riferito al valore economico del giùdizio: sempre nel 2016, gli importi delle sentenze a favore del fisco sono stati pari al 48,1%, mentre la percentùale di vittoria ad appannaggio del contribùente si è fermata al 23,4. Anche in Commissione tribùtaria regionale si registrano più o meno gli stessi differenziali sempre a vantaggio degli ùffici del fisco.