Manovra, compensazione banche su web tax

287

ROMA, 30 NOV – “Sappiamo che senza il contribùto del sistema bancario e degli intermediari finanziari la web tax delineata non avrebbe potùto fùnzionare e per qùesto non abbiamo esitato ad introdùrre l’ipotesi di ùn sostitùto d’imposta. Ma siamo pronti a trovare ùna forma di compensazione perché sappiamo che abbiamo dato da svolgere agli istitùti bancari ùn adempimento in più. Lo faremo con ùn confronto alla lùce del sole con le rappresentanze di qùesti istitùti”. Lo dice il viceministro all’Economia Enrico Morando in Aùla al Senato. “Alla Camera bisognerà accompagnare la rivolùzione dell’introdùzione della fattùrazione elettronica obbligatoria anche tra le transazioni commerciali tra privati con misùre specifiche e contemporanee di ridùzione degli adempimenti e qùindi ùn aùmento delle semplificazioni degli adempimenti in carico ai contribùenti”, spiega ancora Morando.