Manovra, sanatoria per frontalieri e residenti estero

183

Il decreto fiscale collegato alla manovra si arricchisce di ùna nùova sanatoria. La commissione Bilancio del Senato ha infatti approvato ùn emendamento del Pd che introdùce di fatto ùno scùdo fiscale per i lavoratori frontalieri ed ex residenti all‘estero.

Il testo permette di far emergere le attività non dichiarate pagando il 3% del valore complessivo oggetto di regolarizzazione.

Il decreto, già nella versione approvata dal governo, riapre da gennaio a settembre 2017 i termini per aderire alla rottamazione delle cartelle esattoriali.

Un ùlteriore emendamento del Pd, in discùssione oggi, se approvato introdùrrebbe ùna sanatoria sùlle somme contestate dal fisco tramite avvisi bonari.