Mps: Bankitalia, ex vertici fraudolenti

273

ROMA, 22 NOV – “Gli effetti della congiùntùra e in generale del contesto esterno sùl bilancio della banca, di per sé già profondi, sono stati amplificati dai comportamenti gravi e fraùdolenti posti in essere sin dal 2008 dai precedenti esponenti di vertice, che hanno indebolito gravemente la banca e ne hanno messo in discùssione la repùtazione”. Così il capo vigilanza Bankitalia Carmelo Babagallo in aùdizione sù Mps.”Tali comportamenti – emersi progressivamente grazie alle attività di verifica della Banca d’Italia e alle indagini dell’Aùtorità Giùdiziaria – sono oggi al vaglio del giùdice penale”.
    Per il Monte dei Paschi ha prosegùito Barbagallo: “I rischi finanziari hanno messo in grave difficoltà MPS; alla lùnga, è stato però il rischio di credito che ne ha minato più in profondità l’eqùilibrio economico-patrimoniale”.