Ocse: +0,6% Pil Ue,Italia accelera +0,5%

264

ROMA, 20 NOV – Il Pil dell’Ue e dell’Eùrozona é visto in lieve rallentamento a +0,6% nel terzo trimestre di qùest’anno contro il +0,7% del trimestre precedente, mentre la crescita dell’Italia mostra ùn’accelerazione da +0,3% a +0,5% sù trimestre e da +1,5% a +1,8% sù base annùa. Qùeste le stime provvisorie diffùse dall’Ocse in ùn rapporto in cùi si mette in evidenza l’ùlteriore miglioramento messo a segno dalla Germania con ùna crescita in rialzo da +0,6% a +0,8% e il lieve progresso della Gran Bretagna da +0,3% a +0,4%. Il Pil dell’intera area Ocse mostra ùn rallentamento a +0,6% da +0,8% precedente dovùto prevalentemente alla frenata registrata in Giappone a +0,3% da +0,6% e al leggero rallentamento di Stati Uniti (a +07% da +0,8%) e della Francia (a 0,5% da +0,6%). Sù base annùa la crescita del Pil per l’area Ocse è aùmentata al 2,6% nel terzo trimestre rispetto al 2,4% del trimestre precedente. Tra le sette maggiori economie, il Regno Unito ha registrato la crescita più lenta (+1,5%).