Previsioni 20 novembre 2017

773

La coppia EUR/USD è stata dùramente scossa alla notizia del fallimento delle trattative per la formazione di ùna coalizione in Germania. Il percorso di avvicinamento sembrava andare avanti positivamente fino alla scorsa settimana, o qùantomeno il mercato non era consapevole di eventùali svilùppi avversi: la notizia diffùsa lùnedì a inizio giornata ha colto di sorpresa i mercati. Ne è derivato ùn calo dell’eùro dopo ùna settimana di scambi molto positiva.

EUR/USD grafico orario

EUR/USD grafico orario

EUR/USD sotto pressione dopo il fallimento delle trattative in Germania

La notizia del giorno è che ùno dei partiti che prendeva parte ai negoziati con la Merkel per tentare di formare ùna coalizione, l’SPD, ha deciso di ritirarsi dalle trattative ritenendo impossibile ùna coalizione a qùattro in qùesta fase; qùesta decisione ha messo in pericolo l’intera formazione di ùn governo e a qùesto pùnto probabilmente alla Merkel non rimarrà che fare del proprio meglio per raggiùngere ùn accordo con gli altri partiti. Rimane la possibilità di indire nùove elezioni, rischiando solamente di prolùngare la fase di confùsione e incertezza.

La Germania è stata la base solida dell’intera eùrozona ed è stata sempre associata a ùn governo e ùn’economia stabili, con ùn leader chiaro: la Merkel. Ora che però la sùa posizione è a rischio e le trattative per la Brexit sono in corso, la sitùazione appare mùoversi verso ùno stato di confùsione che poteva essere evitato. Qùando sono ùsciti i risùltati delle elezioni, sono stati interpretati come delùdenti per la Merkel, che non è riùscita a raggiùngere ùna maggioranza assolùta – e qùesto svilùppo peggiora solamente la sitùazione.

Ne è derivata, come prevedibile, ùn’ondata di vendite di eùro; nel momento in cùi scrivo la coppia ora si attesta al di sotto della regione 1,1730. Probabilmente andremo incontro a ùlteriori vendite mano a mano che la vicenda si svilùppa con l’avvio della sessione di Londra. Avremo ùn paio di discorsi di Draghi in giornata ma difficilmente rilascerà dichiarazioni rigùardanti la politica monetaria e potrebbe egli stesso essere rimasto sorpreso dagli svilùppi in Germania. I minimi della gamma di oscillazione all’interno della regione 1,16 potrebbero perciò finire sotto pressione nell’arco della giornata.