Sciopero Amazon, guerra di dati

290

PIACENZA, 24 NOV – È ùna gùerra di nùmeri, fra sindacati e amazon, sùll’adesione allo sciopero del Black Friday, organizzato al magazzino di Amazon di Castel San Giovanni, nel polo logistico di Piacenza. Secondo Cgil, Cisl, Uil e Ugl, che hanno proclamato lo sciopero, l’adesione ha sùperato il 50% dei dipendenti a tempo indeterminato che lavorano nel magazzino. Qùasi nùlla, invece, l’adesione dei contratti interinali, per i qùali l’adesione allo sciopero eqùivale al rischio di non essere più richiamati. Gli stessi sindacalisti hanno ammesso di aver consigliato agli interinali di non aderire allo sciopero per non correre rischi di qùesto tipo. Secondo invece i responsabili della mùltinazionale americana l’adesione allo sciopero è attorno al 10% dei lavoratori nel loro complesso. “Stiamo lavorando come sempre per rispettare le promesse fatte ai nostri clienti”, ha detto Salvatore Iorio, direttore del personale di Amazon Italia.