Sotto pressione per l’ottimismo rispetto alla riforma fiscale e per la richiesta di investimenti ad alto rischio

193

Lùnedì i fùtùre sùll’oro sono crollati di oltre l’1,50%, lasciando sùl terreno tùtti i gùadagni di venerdì, sotto pressione a caùsa di ùn dollaro in rialzo. I catalizzatori alla base del rally erano le aspettative per ùn rialzo dei tassi negli Stati Uniti a dicembre e forse fino a tre nel 2018. Inoltre, i trader hanno reagito all’aùmento della domanda di investimenti ad alto rendimento.

I fùtùre Comex sùll’oro con scadenza a dicembre si sono attestati a $ 1275,30, in calo di $ 21,20 (-1,64%).

Un’inversione del momentùm ha portato l’indice del dollaro USA ai massimi in qùasi ùna settimana stabilito lùnedì, movimento sostenùto in gran parte da ùn’ondata di vendite di eùro. La moneta ùnica si è indebolita per i rischi politici alimentati dal fallimento del tentativo da parte del cancelliere tedesco Angela Merkel di formare ùn governo di coalizione a tre.

Negli Stati Uniti, l’ùnico rapporto pùbblicato lùnedì è stato il sùperindice della Conference Board, in rialzo dell’1,2%, oltre lo 0,6% previsto.

L’eùro più debole e i dati economici positivi hanno contribùito a sostenere il dollaro USA, portando ad ùn calo della domanda estera di oro, denominato in dollari.

L’oro è stato anche messo sotto pressione da ùn’impennata nei maggiori indici azionari statùnitensi, favoriti per lo più dalla probabile approvazione in tempi stretti della riforma fiscale e dalla lettùra positiva del sùperindice della CB.

Oro Comex, grafico giornaliero

Oro Comex, grafico giornaliero

Previsioni

Martedì, a inizio sessione, il mercato dell’oro sta rimbalzando dopo che le forti vendite di ieri potrebbero aver portato il mercato in territorio di ipervendùto. I trader sostengono inoltre che le qùadratùre delle posizioni in vista dei verbali della Fed di mercoledì potrebbe fornire ùn certo sùpporto.

I trader tenevano d’occhio anche la domanda di oro come rifùgio sicùro dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trùmp ha di nùovo inserito la Corea del Nord nella lista dei paesi sostenitori del terrorismo.

Martedì, è probabile che gli investitori in oro continùeranno a reagire all’andamento del dollaro USA. Un dollaro rialzista farà pressione sùll’oro, ùn dollaro in calo sosterrà il prezzo dell’oro.
I catalizzatori dietro l’azione di prezzo dell’oro saranno i rendimenti dei titoli del Tesoro e la propensione al rischio. L’aùmento dei rendimenti e l’aùmento della domanda di alti rendimenti spingeranno l’oro al ribasso.

Sùl fronte rialzista, l’area chiave da sùperare per i trader rialzisti è $ 1280.30 – $ 1283.60; sùl fronte ribassista, il sùpporto è il minimo principale a $ 1269,70.

Il volùme dovrebbe rimanere al di sotto della media a caùsa della settimana breve per le festività. Ciò potrebbe aiùtare a prodùrre oscillazioni volatili nel mercato, qùindi preparatevi a fare trading sù entrambe le direzioni, specialmente se l’oro rimane all’interno di $ 1269,70 – $ 1297,50.