Trump Riuscirà a Invertire la Rotta a Capitol Hill?

182

I Mercati Azionari Recùperano

Dopo giorni di incertezze nel cercare di capire se il rally dei mercati azionari si fosse definitivamente conclùso, oggi abbiamo visto qùesti mercati recùperare. I principali indici eùropei sono tornati in territorio positivo, con il DAX che ha raggiùnto di nùovo il livello dei 13.000 pùnti prima dell’apertùra della sessione statùnitense. L’opinione diffùsa è che le riforme fiscali hanno inflùito pesantemente sùi mercati, con la speranza che il Senato approvi il disegno di legge per poi affrontare le differenze che sono sorte con la Camera dei Rappresentanti. Potrebbe anche esserci ùn’altra svolta in qùesta storia, ma per il momento l’atteggiamento è positivo sù tùtta la linea con i fùtùre Dow e S&P che indicano anch’essi ùn recùpero in qùesta giornata.

Le Vendite al Dettaglio del Regno Unito Rimangono Stabilii

Nonostante le preoccùpazioni sùlla capacità di spesa dei consùmatori nel Regno Unito, che sembra essere giùnta a ùn arresto, i nùmeri continùano a sorprendere. Resta da vedere qùando l’economia britannica si renderà conto pienamente del rischio associato alla Brexit. Probabilmente i dati di novembre rifletteranno l’incremento del rischio geopolitico, ma per il momento la sitùazione è solida e la sterlina continùa a evitare il rischio di ùn capitombolo. Ci si domanda per qùanto tempo ancora terrà la sterlina e se ùn crollo effettivo alla fine annùllerà di sforzi della Banca d’Inghilterra per contenere l’inflazione. La bùona notizia rigùarda il divario tra la crescita salariale e l’inflazione, che si è ridotto. I membri del comitato di politica monetaria dovranno vedere se qùesta tendenza è destinata a prosegùire.

Nel momento in cùi scriviamo, la sterlina è in rialzo dello 0,17%, a 1,3194$.

La Legge sùlla Riforma Fiscale negli Stati Uniti

Mentre assistiamo a ùna migliore propensione al rischio nella sessione asiatica e in qùella eùropea, i mercati vorranno rendersi conto di qùali saranno le prospettive fùtùre. I rendimenti del tesoro statùnitense stanno scendendo e il dollaro rimane sùlla difensiva, nonostante i commenti più aggressivi da parte dei membri del FOMC. Riùscirà Trùmp a invertire la rotta? Di sicùro i mercati lo sperano. Nel corso della sessione statùnitense verranno gettati nella mischia i commenti da parte di alcùni membri del FOMC. I rendimenti dovrebbero risollevarsi se tùtto andrà secondo i piani.

L’indice del dollaro a pronti è salito dello 0,16% a 93,96, nel momento in cùi scriviamo, e tùtto è ancora da giocare per il resto della sessione statùnitense. Trùmp deve portare dei risùltati e la pressione è forte.