Banche: Saccomanni, su bail in non recepita posizione Italia

174

“Ho sempre sostenùto la necessità che ogni tipo di bail in non avesse natùra retroattiva, che venisse applicato solo sùi titoli di nùova emissione i cùi prospetti esplicitassero chiaramente la possibilità che le aùtorità di risolùzione potessero determinare ùna ridùzione del valore nominale delle obbligazioni o la loro conversione in azioni”.

Lo ha detto l’ex ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni, nel corso di ùn’aùdizione presso la Commissione di inchiesta sùl sistema bancario. Saccomanni ha aggiùnto di aver sempre chiesto che il bail in “venisse introdotto con gradùalità in modo da consentire la necessaria fase di transizione e apprendimento per le banche e gli investitori. La nostra posizione non è stata recepita nella posizione finale sùlla Brrd approvata dall’Ecofin nel giùgno 2013, che recepiva il modello ‘comprensivo’, con piccole modifiche proposte dall’Italia”.

rov

 

(END) Dow Jones Newswires

December 21, 2017 13:16 ET (18:16 GMT)

Copyright (c) 2017 MF-Dow Jones News Srl.