Ansaldo E.: accordo tra Cdp e cinesi su cambio vertice (Sole)

112

L’ultima parola spetterà al cda di Ansaldo Energia che dovrebbe essere convocato oggi a Genova. Ma se tutto filerà liscio, scrive Il Sole 24 ore, l’esperienza di Filippo Abbà alla guida del gruppo genovese dovrebbe arrivare ufficialmente al capolinea.

I due soci dell’azienda, Cdp Equity (che ha il 60%) e i cinesi di Shangai Electric (40%), avrebbero infatti trovato un accordo per risolvere il nodo legato all’attuale a.d., finito nelle maglie di un’inchiesta per corruzione internazionale del dipartimento antifrode inglese su Foster Wheleer, la società Usa dalla quale proviene il capo-azienda. Ombre ancora tutte da chiarire che però, sottolinea il giornale, starebbero creando qualche problema al gruppo genovese, impegnato in diverse gare estere e che avrebbero provocato la presa di posizione del socio cinese che da tempo chiede un cambio della guardia.

La soluzione ponte, in attesa del rinnovo del cda, prevederebbe il ritorno al timone di Giuseppe Zampini, già a.d. dal 2001 al 2016, che lascerebbe la presidenza a Guido Rivolta, ceo di Cdp Equity e membro del board, nel quale verrebbe cooptato anche Fabio Niccoli, capo del legale di Cdp Equity.

vs

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


Ansaldo E.: accordo tra Cdp e cinesi su cambio vertice (Sole) è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.