Azimut H.: regina dei dividendi a Piazza Affari (Mi.Fi.)

116

Con un rendimento di oltre l’11% il titolo più redditizio di Piazza Affari è Azimut.

E il gruppo di Pietro Giuliani, scrive Milano Finanza, è stato il primo a uscire allo scoperto. Già metà gennaio la società ha pubblicato una stima dell’utile netto 2017 (atteso tra 215 e 225 milioni di euro) annunciando l’intenzione di distribuire un dividendo di 2 euro, il doppio rispetto a quanto erogato lo scorso anno a valere sul bilancio del 2016. Un euro sarà pagato in contante, l’altra metà in azioni proprie. Ma quello di Azimut non è un caso isolato. Come emerge dai conti delle prime società i cui cda hanno già approvato i bilanci 2017. A partire dalle banche. Si registra infatti il ritorno al dividendo di Unicredit.

La banca guidata da Jean-Pierre Mustier distribuirà una cedola di 0,32 euro (uno yield dell’1,82%). Mentre Intesa Sanpaolo ha aumentato la cedola 2017 per le ordinarie da 0,178 euro a 0,203 euro per rispettare la promessa di erogare un monte dividendi totale di 10 miliardi nel piano industriale 2014-2017. Al prezzo attuale il dividend yield (ovvero il rapporto tra cedola unitaria e prezzo attuale dell’azione) del titolo della banca guidata dal ceo Carlo Messina si attesta al 6,6%.

Tra le blue chip sono arrivate sorprese positive in termini di utili anche da Eni. La società guidata da Claudio Descalzi è tornata al profitto nel 2017 e ha chiuso l’anno con un utile netto pari a 3,43 miliardi (contro la perdita di 1,4 miliardi del 2016) e un utile netto rettificato a 2,4 miliardi (rosso di 340 milioni nel 2016). Il dividendo sarà di 0,8 euro (in linea con quello 2016) di cui 0,40 euro già distribuiti nel settembre 2017 a titolo di acconto.

red/lab

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


Azimut H.: regina dei dividendi a Piazza Affari (Mi.Fi.) è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.