BORSA: Milano resta poco mossa, atteggiamento Powell in linea Yellen

114

Il Ftse Mib (-0,02% a 22.701 punti) resta poco mosso dopo la diffusione del discorso della prima audizione al Congresso del

presidente della Fed, Jerome Powell.

Per il numero uno dell’Istituto americano l’outlook economico solido sostiene ulteriori rialzi dei tassi in modo graduale. In ogni caso, ha sottolineato Powell, il ritmo dell’aumento dei tassi dipenderà dai dati macroeconomici e dell’outlook.

“In generale il commento mi sembra in linea a quello che era l’atteggiamento della Yellen”, dichiara uno strategist a MF-Dowjones, aggiungendo “c’e’ un certo ottimismo sulla crescita Usa. L’azionario non si è mosso in quanto è stata ribadita la volontà sul rialzo graduale dei tassi”.

A piazza Affari proseguono gli acquisti su Poste I. (+5,74% a 7,036 euro) grazie al nuovo piano al 2022 che ha sorpreso particolarmente sul fronte della politica del dividendo, piu’ generosa del previsto.

Bene anche Moncler (+3,04% a 29,17 euro) dopo la pubblicazione dei risultati 2017 avvenuta ieri a mercati chiusi. Kepler Cheuvreux, che sul

titolo ha una raccomandazione buy con prezzo obiettivo a 31 euro, ha definito i conti del 2017 eccellenti.

Mediaset (+2,51% a 3,226 euro) beneficia di due elementi principali. Il primo riguarda l’appeal M&A per il comparto media dopo che Comcast ha offerto a Sky 22,1 miliardi di sterline (30,87 miliardi di dollari) per acquisirla. Il secondo è l’attesa per le elezioni italiane del quattro marzo alla luce dei sondaggi pro-centrodestra.

Tra i bancari Unicredit +0,88%, Intesa Sanpaolo +0,62%, Mediobanca +0,59%, Bper +0,41%, Banco Bpm +0,19% e Ubi B. +0,18%.

In positivo anche Campari (+0,48% a 6,335 euro) dopo i risultati 2017 superiori alle attese e la conference call di commento ai conti in cui il management si è dichiarato fiducioso sul 2018.

Poco mossa Telecom I. (-0,14% a 0,737 euro). Banca Imi ha portato il target price del titolo da 1,11 a 1,05 euro, livello che resta nettamente superiore agli attuali prezzi di Borsa. Gli analisti hanno aggiornato le proprie stime sui cambi e di conseguenza il Tp, mentre la raccomandazione su Telecom I. resta positiva e viene confermata a buy. Gli esperti sottolineano che il sei marzo Tim pubblicherá i risultati del 2017

e il nuovo piano 2018-2020.

Sul resto del listino si segnala Geox (+2,64% a 2,874 euro) che continua a beneficiare dei giudizi positivi che sono arrivati dagli analisti grazie alla trimestrale.

Sogefi (-4,83% a 3,35 euro) viene invece penalizzata dai risultati 2017 inferiori alle attese.

sda

susanna.scotto@mfdowjones.it

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


BORSA: Milano resta poco mossa, atteggiamento Powell in linea Yellen è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.