BORSA: p.Affari incrementa cali, banche in negativo

124

Il Ftse Mib (-1,36% a 22.345 punti) peggiora con Wall Street che riduce i rialzi (Dow Jones +0,38%, S&P 500 +0,31%).

“I mercati non si sono lasciati alle spalle la recente fase di incertezza e quindi al momento assistiamo a delle prese di profitto generalizzate”, dichiara uno strategist interpellato da MF-Dowjones. Lo spread Btp/Bund si trova in aumento a 137 punti base, elemento che non favorisce le banche.

A piazza Affari Unicredit -2,16%, Ubi B. -1,96%, Banco Bpm -1,6%, Intesa Sanpaolo -1,58%, Bper -1,28% e Mediobanca -0,91%.

Poco mossa B.Generali (-0,29% a 27,32 euro) su cui Banca Imi ha confermato la raccomandazione add e il prezzo obiettivo a 32,8 euro dopo la trimestrale solida.

Male anche Leonardo Spa (-3,91%), Unipol (-3,49%) ed Exor (-3,07%) mentre Tenaris (+2,84%) resiste ai cali diffusi sul mercato grazie ai conti superiori alle attese.

Sul resto del listino si segnala Igd (+2,32% a 8,349 euro) che ha accelerato al rialzo con la pubblicazione dei conti 2017. Il gruppo ha chiuso l’anno con un utile netto di 86,5 mln euro, in crescita del 26,5% rispetto ai 68,3 mln dello stesso periodo del 2016.

sda

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


BORSA: p.Affari incrementa cali, banche in negativo è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.