Glenalta: ok Cda a business combination con Gruppo Cft

163

I Cda di Glenalta – Spac quotata su Aim Italia – e di Cft hanno approvato la business combination.

Il Gruppo Cft, la società target individuata dal veicolo societario, fondato nel 1945, disegna, progetta e produce macchinari, linee complete e sistemi chiavi in mano, principalmente per l’industria Food & Beverage.

Con sede a Parma, Cft opera in tutto il mondo, è presente direttamente in 10 Paesi con oltre 570 persone, ha un fatturato per il 90% generato all’estero e un portafoglio prodotti suddiviso in tre divisioni: Processing, Packaging e Sorting.

L’operazione, prevista entro fine luglio, prevederà tramite reverse take-over, la fusione per incorporazione di Cft in Glenalta, Spac approdata su Aim Italia lo scorso luglio con risorse pari a 98 milioni di euro e promossa da Luca Fabio Giacometti, Gino Lugli, Stefano Malagoli, Silvio Marenco, Lorenzo Bachschmid e Dario Di Iorio.

A seguito dell’ok delle assemblee, previsto nelle prossime settimane, spiega una nota, CFT sarà incorporata in Glenalta, la quale, una volta modificata la denominazione resterà quotata su Aim con l’obiettivo di transitare sul Mta. Le risorse di Glenalta saranno in parte utilizzate per l’acquisizione del 10,4% del capitale di Cft per 10 mln di euro, mentre i restanti 88 milioni saranno destinati a finanziare lo sviluppo del Gruppo Cft.

Il flottante post fusione sarà pari a circa il 51,51% del capitale complessivo nell’ipotesi in cui non sia esercitato il diritto di recesso

da alcuno dei soci di Glenalta.

Alla data di efficacia della fusione, gli attuali azionisti di Cft avranno circa il 59,24% dei diritti di voto complessivi nell’ipotesi in cui non sia esercitato il diritto di recesso da alcun socio di Glenalta e il 63,3% dei diritti di voto complessivi nell’ipotesi in cui sia esercitato il diritto di recesso da parte del 33% dei soci meno uno.

Per quanto riguarda infine il Cda della combined entity, questo sarà composto da 9 membri, con Roberto Catelli come Presidente, Alessandro Merusi nel ruolo di A.d., Livia Catelli, Adele Catelli, Martino Pozzi, Gino Lugli, Stefano Malagoli e Stefano Rossi e Daniele Raynaud come

consiglieri indipendenti.

Cfo Sim, che ha agito come Global Coordinator, ricopre il ruolo di Nomad e di Specialist di Glenalta e ricoprirà il ruolo di Nomad e di Specialist di Cft dalla data di efficacia della fusione.

Glenalta è poi assistita dallo studio Gatti Pavesi Bianchi per gli aspetti legali, dallo Studio Ludovici Piccone & Partners per gli aspetti fiscali, da Kpmg per la Due Diligence finanziaria e da Kaleidos per gli aspetti tecnico – finanziari.

Il Gruppo Cft è stato invece assistito dallo Studio Molinari e Associati per gli aspetti legali e da Brera Financial Advisory per gli aspetti finanziari. Cfo Sim è assistita per gli aspetti legali dallo studio legale Dentons.

com/gtd

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


Glenalta: ok Cda a business combination con Gruppo Cft è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.