Lusso, fallite trattative con cinese Fosun, La Perla va a società investimento Sapinda

91

MILANO, 26 febbraio (Reuters) – La società di investimento internazionale Sapinda ha rilevato La Perla dopo il fallimento delle trattative tra Silvio Scaglia e la cinese Fosun per la cessione del marchio italiano dell‘intimo di lusso.

Lo si legge in una nota che non fornisce i dettagli finanziari dell‘operazione.

Scaglia ha comprato La Perla nel 2013 all‘asta organizzata dal tribunale fallimentare di Bologna per 69 milioni di euro, utilizzati per rimborsare i creditori, e in un‘intervista della scorsa estata ha detto di averne investito altri 350 per il rilancio del marchio bolognese fondato nel 1954. Oggi la società ha un quartier generale a Londra, 150 negozi monomarca sparsi nel mondo e 1.500 dipendenti.

L‘esclusiva con Fosun era scaduta a metà gennaio, ma le trattative erano proseguite ancora per qualche tempo. I motivi della…


Lusso, fallite trattative con cinese Fosun, La Perla va a società investimento Sapinda è stato pubblicato su Reuter dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati. (Esteri  )