Pmi: creato solido contesto per la loro quotazione (Kt&Partners)

115

Pir, Piani Individuali o di Risparmio, o forse come segnalano scherzosamente gli esperti di Kt&Partners in un loro report Piano per la Rinascita delle Ipo (italiane)?

In un report di 30 pagine intitolato proprio “Pir: Plan (for italian) IPO Reinassance?” gli analisti di KT&Partners analizzano il successo ottenuto dai Pir negli ultimi dodici mesi e gli effetti sul mercato azionario e sulle Pmi nel loro complesso.

Il successo dei Pir, precisano gli esperti, è andato ben oltre le più rosee aspettative con circa 11 mld raccolti nel 2017 e con effetti positivi sul mercato in termini di liquidità e raccolta di capitali.

I ‘segmenti Pir’, secondo quanto si legge nel report, si sono distinti sia in termini di rendimenti e sia di liquidità. Il Ftse Mib nel corso del 2017 è cresciuto del 13,61% mentre l’universo delle Small Cap ha registrato una performance impressionate: Ftse Italia Star +34,73% e Ftse Aim Italia +22,4%.

A tutto questo occorre aggiungere il fenomeno delle Spac e l’apertura del capitale da parte delle società Elite; solo nel 2017 si sono quotate: Tps, Wiit, Finlogic, Pharmanutra e Dba Group, aziende che hanno guadagnato il ‘certificato Elite’ prima di approdare al mercato.

Negli ultimi due anni quindi, in Italia si è creato un solido contesto per la quotazione delle Pmi. L’introduzione dei Pir ha creato una significativa domanda e, dall’altro lato, il via libera agli incentivi fiscali per la quotazione delle piccole/medie imprese e la forte performance dell’azionario nel 2017 dovrebbero contribuire a portare diverse Pmi a quotarsi sui segmenti Pir compliant di piazza Affari.

Gli esperti hanno analizzato anche la diversa base di investitori tra Aim Italia e Star; infatti per quest’ultimo sui 40 investitori Top solo 9 sono italiani, con una percentuale di esteri complessiva pari al 93,7%. Percentuale che scende al 69,23 guardando all’Aim Italia.

Per quanto riguarda la liquidità, invece, mentre l’Mta ha registrato un calo del 3,04% a 585 mld, l’universo delle Pmi ha registrato un andamento opposto con lo Star cresciuto dell’81,65% e l’Aim del 522,02%.

Infine, in termini di Ipo (escludendo le Spac) nel 2017 abbiamo assistito ad un aumento del valore medio raccolto, pari a 12,5 mln euro (+95,24% a/a) rispetto ai 6,4 mln del 2016 e i 10,6 mln del 2015.

fus

marco.fusi@mfdowjones.it

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


Pmi: creato solido contesto per la loro quotazione (Kt&Partners) è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.