Siria: Ue aggiunge altri 2 ministri a destinatari sanzioni

102

Il Consiglio Ue ha aggiunto i ministri siriani dell’Industria e dell’Informazione alla lista dei destinatari dalle misure restrittive adottate nei confronti del regime siriano per la gravità della situazione nel Paese. Queste ultime aggiunte sono state fatte in considerazione dei recenti ricambi nel Governo, dal momento che entrambi i ministri sono stati nominati a gennaio.

La decisione di oggi porta a 257 le persone colpite dal divieto di ingresso o dal blocco dei beni per essersi rese responsabili della violenta repressione contro la popolazione civile in Siria o per aver sostenuto il regime. I destinatari del blocco dei beni comprendono anche 67 entità.

Le sanzioni messe in campo contro la Siria includono l’embargo petrolifero, restrizioni su alcuni investimenti, il congelamento degli asset che la Banca centrale siriana detiene in Europa, restrizioni alle esportazioni su equipaggiamenti e tecnologie che potrebbero essere utilizzate per la repressione interna o le intercettazioni. Le misure sono state prorogate il 29 maggio 2017 e sono in vigore fino al 1* giugno 2018.

La Ue ribadisce il proprio impegno per trovare una soluzione politica duratura al conflitto siriano. Come dichiarato nella strategia adottata nell’aprile 2017, la Ue sostiene che non ci può essere una soluzione militare al conflitto e supporta con forza il lavoro dell’inviato speciale dell’Onu e i colloqui di Ginevra.

com/rov

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


Siria: Ue aggiunge altri 2 ministri a destinatari sanzioni è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.