WALL STREET: in lieve rialzo, anticipata a martedì audizione Powell

126

Wall Street tratta in lieve rialzo grazie anche alla pausa nel rally dei rendimenti dei Treasury, con gli investitori che continuano a ragionare sul percorso di rialzo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve.

Gli analisti consigliano quindi di monitorare i discorsi odierni dei vari banchieri della Fed, che potrebbero fornire maggiori dettagli sia sulla valutazione dello stato di salute dell’economia americana che sui prossimi aumenti del costo del denaro.

Gli operatori aspettano poi la prima audizione del nuovo presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, alla Camera bassa del Congresso degli Stati Uniti, che è stata anticipata a martedì 27 febbraio alle 16h00. Inizialmente, il discorso semestrale di politica monetaria del numero uno della Fed di fronte all’House Financial Services Committee era atteso per mercoledì.

Il Dow Jones avanza dello 0,36%, l’S&P 500 dello 0,47% e il Nasdaq Composite dello 0,43%. Bene i prezzi del petrolio che salgono dello 0,8% circa.

“I verbali della riunione del Fomc di gennaio hanno segnalato rischi verso l’alto per la crescita ma bilanciati per l’inflazione. Eventuali revisioni al sentiero dei tassi richiederanno maggiori informazioni sui prezzi, e sono improbabili alla prossima riunione di marzo”, commentano gli economisti di Intesa Sanpaolo.

Nel frattempo il rendimento del Treasury decennale tratta al 2,88% dopo aver toccato mercoledì quota 2,943%, massimo dal 9 gennaio del 2014. Il costo di finanziamento del trentennale viaggia invece al 3,17% dopo aver toccato un massimo da tre anni al 3,223% due giorni fa.

Infine sul valutario il cambio tra l’euro e il dollaro viaggia appena sopra 1,23 a 1,2307 con minimo intraday a quota 1,2279 e massimo a 1,2337.

alb/fpc

alberto.chimenti@mfdowjones.it

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


WALL STREET: in lieve rialzo, anticipata a martedì audizione Powell è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.