BORSA: Ftse Mib +0,26%, Recordati e Mediaset positive

134

Il Ftse Mib guadagna lo 0,26% a 22.389 punti.

Il principale indice milanese “cerca di recuperare terreno, ma senza troppa convinzione. Il mercato fatica a superare la resistenza posta a 22.400 punti”, spiega uno strategist interpellato da MF-Dowjones, aggiungendo che “il sentiment resta fragile”.

Nel pomeriggio l’attenzione degli investitori si rivolgerà ai dati macroeconomici americani: alle 14h30 saranno pubblicate le richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione e i redditi personali di febbraio, mentre alle 15h45 l’indice Napm Chicago di marzo e alle 16h00 l’indice di fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan di marzo finale.

A piazza Affari in luce Recordati (+2,36%) e Mediaset (+2,32%) che secondo MF starebbe negoziando con Mediapro un accordo

commerciale-distributivo, perchè per i prossimi 3 anni Mediapro potrá

agire solo come intermediario dei diritti della Serie A.

In calo B.Unicem (-0,45% a 19 euro) su cui Kepler Cheuvreux ha ridotto il prezzo obiettivo da 27 a 25,5 euro, confermando la raccomandazione buy. Gli esperti hanno abbassato le stime di Eps del 3,1% sul 2018 e del 4,6% sul 2019 dopo i conti 2017 poco sotto le nostre attese.

Tra i bancari Unicredit +0,43%, Intesa Sanpaolo +0,34%, Mediobanca +0,06%, Bper -0,04%, Banco Bpm -0,33% e Ubi B. -0,37%.

Sul resto del listino si segnala Technogym (+4,37% a 9,2 euro) che riceve tanti giudizi positivi da parte degli analisti dopo la pubblicazione dei risultati del 2017.

Fincantieri continua a scendere e segna un -5,59% a 1,148 euro dopo che Kepler Cheuvreux ha ridotto il prezzo obiettivo sul titolo da 1,45 a 1,35 euro (hold).

sda

susanna.scotto@mfdowjones.it

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


BORSA: Ftse Mib +0,26%, Recordati e Mediaset positive è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.