Industria: Unc; dati altalenanti, male ordinativi interni

98

“Dati altalenanti. Dopo i risultati eccellenti di dicembre, ora si assiste ad un calo generalizzato su base congiunturale, sia per il fatturato che per gli ordinativi, sia per quelli esteri che per quelli interni. Nulla di buono, insomma, anche se restano molto elevati gli incrementi annui”.

Lo afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando i dati su fatturato e ordinativi dell’industria a gennaio. “Preoccupa, in particolare, il crollo degli ordinativi interni, che rispetto al mese scorso precipitano del 6,4%, attestando così che a dicembre il rialzo era casuale” prosegue Dona. “Fino a che le famiglie italiane non acquistano o acquistano lo stretto necessario, le imprese non vendono. Dal 2007 al 2017, mentre gli ordinativi esteri sono saliti del 10,7%, quelli interni sono crollati del 20,8%. Una sproporzione di 30 punti percentuali di differenza, che dimostra che in questi 10 anni di crisi il problema delle industrie italiane non è stata l’eccessiva tassazione o la competizione con l’estero, ma la domanda interna troppo bassa” conclude Dona.

liv

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


Industria: Unc; dati altalenanti, male ordinativi interni è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.