Alan Kurdi, Malta: migranti distribuiti in 4 paesi. Salvini: nessuno arriverà in Italia

3

I 64 migranti della Alan Kurdi, nave della Ong tedesca “Sea Eye” che si trovano da 11 giorni in acque internazionali al largo delle coste maltesi senza un porto sicuro dove approdare, saranno ridistribuiti a breve tra Germania, Francia, Portogallo e Lussemburgo. «Nessuno dei migranti resterà a Malta e alla nave Alan Kurdi non sarà permesso di entrare a Malta», precisa in una nota il governo de La Valletta che esprime «apprezzamento per il ruolo centrale assunto dalla Commissione europea e dall’assistenza offerta dai quattro stati membri che sono intervenuti in queste circostanze».

«Ancora una volta – conclude la nota con toni critici – il più piccolo Stato membro dell’Unione europea è stato messo sotto una pressione non necessaria, chiedendogli di risolvere un caso di cui non aveva né responsabilità né competenza. E’ stata trovata una soluzione affinché la situazione non peggiorasse ulteriormente, ma mettendo anche in chiaro che Malta non può continuare a sostenere questo fardello».

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer