Borse Europa deboli, timore futuro stimolo economia Cina compensa buone trimestrali

2

Le borse europee ripiegano dai massimi degli ultimi otto mesi, timorose sul percorso della politica economica e monetaria cinese — che potrebbe essere meno espansiva del previsto — che fa da contrappeso alle trimestrali incoraggianti pubblicate oggi da Crédit Suisse e Sap.

Intorno alle 11 italiane l’indice pan-europeo STOXX 600 cede 0,15%, allontanandosi dai recenti record, per quanto nelle ultime sedute la tendenza sia stata al miglioramento dopo una partenza stentata.

Deboli anche le piazze asiatiche, indifferenti al nuovo record storico toccato ieri sera dall’S&P 500, forte dei buoni risultati societari.

Il Dax tedesco si muove intorno alla parità pur incassata la lettura inferiore alle attese dell’indice Ifo sulla fiducia delle imprese di aprile.

Il comparto degli automobilistici arretra di 1% sotto il peso di Renault, colpita dall’allarme utili del partner giapponese Nissan.

Donald…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer