Petrolio dall’Iran, giro di vite Usa: rischio sanzioni per 8 Paesi, ma l’Italia si salva

2

New York – Basta con i waiver, con le deroghe al blocco dell’import di petrolio iraniano. L’amministrazione Trump ha deciso di dare un completo giro di vite alla stretta sul greggio di Teheran, con l’obiettivo esplicito di azzerarlo, annunciando che non rinnoverà alcuna delle esenzioni finora concesse a otto paesi, tra i quali l’Italia (gli altri sono Grecia, Taiwan, Cina, India, Turchia, Giappone e Corea del Sud), i quali potevano ancora ricevere quel controverso oro nero perché avevano dimostrato, agli occhi di Washington, d’aver compiuto significativi passi avanti nel chiudere i rubinetti iraniani. I waiver, della durata di 180 giorni, cioè di sei mesi, sono in scadenza il 2 maggio.

GUARDA IL VIDEO / Iran: «Italia e Grecia non ci comprano più il petrolio»

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer