Pizzarotti e Calenda i leader politici che dialogano di più sui social

10

Se si guarda solo ai numeri non c’è confronto. I leader politici di centrodestra non hanno rivali su Facebook, il social media che più degli altri è destinato alla comunicazione politica. Matteo Salvini (3,5 milioni di “like”) e Giorgia Meloni (1 milione) pubblicano molti post (il leader del Carroccio anche una quindicina al giorno, la presidente di Fratelli d’Italia in media una decina), ma non interagiscono con gli utenti. Ne accendono le «reazioni» e i commenti, che fluttuano però nel web senza risposte. Il segretario del Pd Nicola Zingaretti ha iniziato invece una mirata e limitata strategia di dialogo. Matteo Renzi, protagonista di numerose dirette Facebook #Matteorisponde, sembra aver smesso di interagire da quando non è più premier. E sono invece il sindaco di Parma Federico Pizzarotti (su Facebook) e l’ex ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda (su Twitter) i leader politici più interattivi.

La comunicazione “verticale” del centrodestra
«C’è una linea di tendenza generale: pensare ai social non come uno spazio realmente interattivo e dialogico, ma solo come un altro luogo in cui far passare i propri messaggi in modo verticale. Se i social, nella testa dei politici, servono (solo) a quello, è inevitabile pensare alle risposte come una perdita di tempo» dice Dino Amenduni esperto di comunicazione politica e pianificazione strategica dell’agenzia di comunicazione Proforma. «Salvini non interviene mai perché la sua è un tipo di comunicazione di tipo verticale. I post pubblicati servono per creare “engagement” e suscitare polemiche e discussioni o scatenare insulti. Ma l’approccio è plebiscitario. I social non sono un luogo di riflessione. A ciò si aggiunge il gran numero di post pubblicati e commenti, che rendono obiettivamente non facile il dialogo», spiega Edoardo Novelli, docente di comunicazione politica all’Università di Roma Tre.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer