Quota 100, Cgil: nel 2019 coinvolta neanche metà della platea prevista

4

La cosiddetta “quota 100” (62 anni di età e 38 anni di contributi) prevista dalla legge di Bilancio per aver diritto alla pensione anticipata «sarà una misura che nel 2019 coinvolgerà 128mila persone» ben 162mila in meno rispetto alla platea di 290mila persone stimata dal governo. A dirlo è il responsabile Previdenza pubblica della Cgil, Ezio Cigna, facendo riferimento a uno studio dell’Osservatorio previdenza della Fondazione Di Vittorio/Cgil dove sono prese in esame le diverse misure pensionisti previste dal “decretone” su reddito di cittadinanza e pensioni (legge n. 26/2019): oltre a “quota 100”, il blocco della speranza di vita per le pensioni anticipate e la proroga di “opzione donna”

GUARDA IL VIDEO: via libera al decretone, reddito da aprile

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer