Agroalimentare, sindacato in piazza per i contratti

11

ROMA – Manifestano contro il caporalato – la legge c’è, ma è rimasta sulla carta – e per il rinnovo di contratti fermi da anni: sette per gli operai forestali, dieci per gli allevatori. Ma nel settore dell’agroalimentare,  lamentano i sindacati, le cose che non vanno sono tante e agli annunci non fanno seguito le azioni. Per questo oggi Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil oggi, sabato 11 maggio, scendono in piazza a Roma per accendere i riflettori sul lavoro agricolo e sull’industria alimentare.

La lista delle richieste presentata dall’iniziativa “Le radici del lavoro” è lunga: si chiedono ammortizzatori sociali per la pesca e  per gli operai agricoli dei territori pugliesi colpiti dalla crisi dovuta a  xylella e gelate. Si mettono sul tavolo la valorizzazione dei Consorzi di bonifica come strumenti per la tutela idrogeologica del territorio e il rinnovo dei contratti nazionali scaduti da…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer