Banche Italia tra le più vulnerabili a rischi spread secondo rapporto Bce

    9

    MILANO (Reuters) – Insieme agli istituti di credito portoghesi sono quelli italiani, nei cui bilanci sta un ingente portafoglio di titoli di Stato, i più vulnerabili alle oscillazioni verso l’alto dello spread, vale a dire al rischio Paese.

    Lo scrive la Banca centrale europea nel rapporto semestrale sulla stabilità finanziaria pubblicato oggi.

    “Il portafoglio [delle banche] di governativi nazionali resta elevato e in alcuni Paesi — tra cui Italia e Portogallo — è addirittura aumentato rispetto all’inizio del 2018”, dice lo studio.

    “La posizione patrimoniale delle banche che detengono importi ragguardevoli di governativi, iscritti a bilancio a ‘fair value’, è esposta a improvvisi aumenti del premi al rischio” aggiunge.

    Dedicato al 2018, il rapporto Bce si apre con un riferimento al deterioramento del ciclo economico che ha contrassegnato la seconda parte dell’anno scorso per l…
    Leggi anche altri post markets o leggi originale


    Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer