Casa, servono sette mesi per vendere. Sconto medio intorno al 10%

8

MILANO – Soltanto ieri l’Agenzia delle Entrate ha descritto un mercato immobiliare dinamico nel corso del 2018 per quanto riguarda il numero di compravendite viste, ma oggi Bankitalia torna a mettere a fuoco gli elementi di debolezza del mattone italiano. Che si vedono soprattutto sulla mancata pressione al rialzo dei prezzi, almeno nella media nazionale.

La consueta indagine che via Nazionale rivolge alle agenzie (quasi 1.500 quelle coinvolte) descrive una “domanda moderata e prezzi ancora bassi”, con un ampio divario tra cifre offerte e richieste nel primo trimestre dell’anno. Tra gli operatori, è scesa la quota di quelli che segnalano pressioni al ribasso sui prezzi (al 16% dal 17,5 precedente), ma resta largamente superiore a quella di coloro che indicano un aumento delle quotazioni.

La quota di agenzie che hanno venduto almeno un immobile nel trimestre gennaio-marzo è diminuita…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer