Chi è Jordan Bardella, il volto giovane e «italiano» alla corte di Marine Le Pen

5

Giovane, perché l’esigenza è di ringiovanire un elettorato troppo âgé. Figlio di immigrati (europei, e integrati) per dar l’idea di sostenere un nazionalismo “aperto”. Cittadino delle banlieues, che in passato erano una roccaforte del partito, da tempo incapace però di riconquistarle. La scelta di Jordan Bardella, il 23enne capolista alle elezioni europee del Rassemblement national (Rn), l’ex Front national di Marine Le Pen, cerca di cogliere contemporaneamente più obiettivi.

Portavoce del partito
Nato il 13 settembre 1995, Jordan Bardella potrebbe essere il secondo deputato più giovane della storia dell’Europarlamento. Non si può dire però che sia totalmente privo di esperienza politica. Iscritto al Front national dall’età di 16 anni, dal dicembre 2015 è consigliere regionale dell’Île-de-France e dal settembre 2017 – dopo la ristrutturazione del partito voluta da Marine le Pen in seguito alla sconfitta nelle presidenziali – è uno dei portavoce di Rn. Da marzo 2018 è anche direttore generale di Génération Nation, l’ex Front national de la jeunesse, l’organizzazione giovanile del partito. Due le sconfitte elettorali: nelle dipartimentali del 2015 e alle legislative del 2017, quando è stato battuto dal candidato macroniano. È stato anche assistente parlamentare a Strasburgo, e il suo nome sarebbe apparso in una lista ufficiale di persone sospettate di aver fatto un uso irregolare dell’indennità.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer