Comunali, con le vittorie in Sicilia salgono a 50 le città a guida M5s

3

Con la vittoria a Caltanissetta e Castelvetrano salgono a 50 i Comuni italiani guidati dal M5s. Ma di questi, sono solo tre i capoluoghi: Roma, Torino e Livorno. Nel complesso i grillini governano in appena il 2,8% delle città amministrate dai partiti non espressione di liste civiche. A Caltanissetta, la città dell’ex candidato governatore Giancarlo Cancelleri (dove Luigi Di Maio si è fatto vedere due volte in campagna elettorale) il candidato di M5S Roberto Gambino ha prevalso domenica sull’avversario di centrodestra Michele Giarratana. A Castelvetrano, il paese del boss Matteo Messina Denaro, che aveva visto due anni fa il commissariamento del Comune per infiltrazioni mafiose, l’esponente di 5 Stelle Enzo Alfano si è imposto largamente sul civico Calogero Martire.

In Sicilia, Caltanissetta e Castelvetrano si aggiungono a una lista di otto Comuni già amministrati dai pentastellati. Tra questi Acireale (Catania), che con i suoi 52mila abitanti è il centro più grande (ultimo ad essere «espugnato», nel giugno 2018) amministrato dai grillini. Ma vanno segnalati anche Alcamo (Trapani) e Augusta (Siracusa).

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer