Dazi, passo formale Usa: ma la Cina vuole l’accordo

10

NEW YORK – È ufficiale. Gli Stati Uniti hanno notificato l’aumento dei dazi dal 10% al 25% nei confronti di 200 miliardi di dollari di prodotti Made in China. L’aumento dei dazi minacciato dal presidente Trump con un tweet domenica entrerà dunque in vigore dalla mezzanotte e un minuto di venerdì, salvo un’intesa in extremis che resta possibile: il portavoce della Casa Bianca ha detto infatti che la Cina vuole un accordo commerciale e dunque le speranze per un’intesa non sono ancora svanite.

GUARDA IL VIDEO / Ultima spiaggia per l’intesa sui dazi

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer