Dollaro in calo, euro in rialzo su tensioni commercio globale

4

L’escalation delle tensioni sul fronte del commercio globale con la rottura dei negoziati tra Cina e Stati Uniti penalizzano il dollaro, già indebolito dai dati sull’inflazione di aprile, e danno fiato alla moneta unica.

** Il mercato teme che l’acuirsi della crisi possa indurre la Fed a tagliare i tassi.

** A partire dall’1 giugno, la Cina imporrà dazi tra il 5% e il 25% su beni Usa per un valore di 60 miliardi di dollari. La decisione di Pechino ha fatto seguito all’escalation di venerdì quando è entrato in vigore l’aumento dei dazi dal 10 al 25% su beni cinesi per 200 miliardi di dollari da parte di Washington.

** L’euro si apprezza contro dollaro, ma il biglietto verde perde terreno in particolare contro yen e franco svizzero, considerate valute rifugio nei momenti di crisi.

Sul sito www.reuters…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer