Fisco e pallone, anche l’Italia ha la sua legge Beckham

8

MILANO – Il Decreto Crescita per attirare nuovi Cristiano Ronaldo in Italia, come fece la Spagna in passato portando alla corte dei suoi club calcistici pezzi da “novanta” come David Beckham. Con il provvedimento pubblicato in Gazzetta ufficiale alla fine di aprile, il governo gialloverde ha ampliato le maglie degli incentivi fiscali a chi sposta la sua residenza in Italia, dopo almeno due anni di ‘assenzà dal Belpaese. Aumentando di fatto il “potere di ingaggio” delle società tricolori, che possono contare su un tesoretto fiscale per risparmiare sugli ingaggi lordi oppure offrire contratti più remunerativi agli oggetti dei loro desideri.

Stefano Massarotto, socio dello studio Facchini Rossi & Soci, spiega perché si può dire che anche l’Italia avrà la sua legge Beckham.
“Il cosiddetto Decreto Crescita ha ampliato in modo significato sia la rilevanza dell’agevolazione sia la platea dei beneficiari del regime…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer