Fs: priorità a puntualità e pendolari con 58 mld di investimenti e 15mila assunzioni

4

Investimenti nelle infrastrutture e nelle tecnologie (anche per raddoppiare la capacità delle linee e dei nodi urbani), rafforzamento sui mercati esteri, impegno a intercettare la quota crescente di turisti stranieri e italiani, riqualificazioni urbane con valorizzazione immobiliare e nella puntualità dei treni, semplificazione della struttura societaria e creazione di nuovi posti di lavoro. Non solo pendolari, che restano comunque la prima sfida con l’estensione al segmento urbano e locale dei servizi oggi forniti solo all’Alta velocità, e puntualità delle Frecce, la seconda sfida, nel piano industriale del gruppo Ferrovie dello Stato 2019-2023.

Alitalia fuori dal perimetro
Il perimetro aziendale del gruppo per ora tiene l’Anas («non si vedono ripensamenti all’orizzonte») ma non Alitalia. «Se l’azienda entrerà nel perimetro del gruppo adegueremo velocemente il piano per tenerne conto», ha detto l’amministratore delegato del gruppo Gianfranco Battistisull’ex compagnia di bandiera, facendo capire che le poste che cambieranno saranno quella finanziaria e l’aumento dei passeggeri trasportati (che pure ora, senza aerei, avranno un incremento medio annuo di 90 milioni di passeggeri rispetto all’attuale miliardo).

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer