L’aumento dell’Iva ‘costerà’ 8 miliardi di consumi

7

MILANO – Tra il 2011 e oggi le famiglie hanno tagliato di oltre 2.500 euro le loro spese e, in prospettiva, se dovessero scattere le ormai famose clausole Iva da 23 miliardi dal prossimo anno, i consumi rischiano di precipitare di altri 8 miliardi.

Sono i rilievi che la Confesercenti ha messo nero su bianco in un rapporto dedicato ai consumi, realizzato con il Cer.

Secondo l’analisi le famiglie italiane consumano meno di otto anni fa. Nel 2018 la spesa media annuale in termini reali è stata di 28.251 euro, 2.530 euro in meno rispetto al 2011 (-8,2%) per un totale di 60 miliardi di minore spesa. Si risparmia quasi su tutto, tranne istruzione e sanità. Persino il cibo, una spesa ritenuta “incomprimibile”, ha perso 322 euro. Le spese per la casa sono calate di 1.100 euro, quelle per l…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer