Borsa: Milano fiacca con Poste e utility

8

Piazza Affari resta volatile dopo i primi scambi, con l’indice Ftse Mib (-0,1%) che si muove attorno alla parità.

Guida i rialzi Leonardo (+2,55%), con il gruppo di Alessandro Profumo che starebbe guardando alla società canadese Mda, davanti alla Juventus (+1,9%), che starebbe puntando il difensore l’olandese De Ligt.

In luce anche Campari (+1%), Diasorin (+0,8%) e Azimut (+0,7%).

Scivola invece Poste (-2,9%) davanti a Prysmian (-2,7%).

Male le utility con Hera (-2,3%), Snam (-2,3%) e Terna (-1,8%) e deboli le banche, che potrebbero essere costrette a salvare Carige.

Ubi cede lo 0,9%, Banco Bpm lo 0,7% e Bper lo 0,5%.

Debole Fca (-0,2%) mentre continuano le indiscrezioni di stampa su una possibile ripresa dei negoziati con Renault.

Tim sale dello 0,3% nel giorno in cui si riunisce il comitato esecutivo

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer