Borsa Milano negativa con energia,banche

2

Seduta in negativo per Piazza Affari che, al pari delle altre Borse europee, paga le incertezze dei macro cinesi e le continue tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina.

Sugli indici italiani pesano poi il confronto tra Governo e Commissione europea sui conti del Paese

Il Ftse Mib a fine giornata cede lo 0,71% a 20.463.

Il calo del petrolio frena i titoli legati all’energia con Saipem che lascia sul terreno il 3,65%.

Maglia nera è Tenaris (-4,36%) che dà l’addio alla Borsa di Buenos Aires mentre resta quotata a Milano.

Sotto vendita anche Pirelli (-2,85%), Buzzi (-2,51%) e i bancari.

Tra i peggiori Banco Bpm (-2,23%), Unicredit (-2,1%) e Ubi (-2,05%).

Mentre lo spread tra Btp e Bund chiude vicino ai 266 punti base.

Buon passo poi per Mediaset (+1,45%) sopra il diretto di recesso relativo alla superholding in Olanda con l’ad di Prosieben, di cui il Biscione ha da poco acquistato il 9,6%, che ha indicato come le partnership siano un fattore di successo.

In evidenza anche Azimut (+1,71%)

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer