Consob, primo passo per regolamentare le offerte di criptovalute

4

MILANO – Pochi giorni fa si è chiusa la consultazione pubblica lanciata il 19 marzo scorso dalla Consob e volta a regolamentare a livello domestico le ICOs (“Initial Coin Offerings“), la successiva fase di scambio e negoziazione delle valute virtuali, i crypto-assets.

L’iniziativa della Consob giunge in una fase cruciale della diffusione e – per certi versi – dell’evoluzione del fenomeno delle ICOs, sempre più sotto la lente dei regolatori europei e internazionali. La raccolta tramite ICOs si è vistosamente contratta a partire dal secondo semestre 2018. A oggi i capitali raccolti con ICO nei primi tre mesi del 2019 risulterebbero ammontare a circa 575 milioni di dollari, mentre la “capitalizzazione” globale del mercato delle “valute virtuali” è stimata ai primi di marzo 2019 pari a 130 miliardi di dollari (Fonte: Caponera e Gorla in Banca d’Italia Questioni di Economia e…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer