A.Mittal, guerra di cifre sullo sciopero

11

Per i sindacati ha scioperato il 75% degli operai di ArcelorMittal, ma per l’azienda ha scioperato il 36% dei dipendenti, impiegati inclusi.

E’ ampio il divario tra le due realtà – quasi al 40% – nel quantificare le adesioni allo sciopero indetto oggi al siderurgico di Taranto, nel giorno dell’incontro al Mise tra il vicepremier Di Maio e i vertici dell’acciaieria.

Un incontro all’insegna di una stretta riservatezza.

I vertici per l’Europa e per l’Italia di ArcelorMittal hanno avuto un colloquio di poco più di un’ora con il ministro e vicepremier Luigi Di Maio.

Al termine nessuna dichiarazione.

Per la segretaria generale Fiom-Cgil, Francesca Re David, “il Governo e ArcelorMittal ripensino la qualità del sistema di relazioni industriali che ha segnato questi primi mesi di presenza della multinazionale e che ha bisogno di una netta discontinuità rispetto al passato

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer